Preview Serie A, Sassuolo-Roma: assenze tra campo e mercato

Dopo aver lasciato spazio a metà settimana agli ultimi due match validi per i quarti di Coppa Italia, nel weekend torna la Serie A con la 22^ giornata. Un turno in cui diverse squadre dovranno dare risposte convincenti, a partire dalle prime tre della classe. Il contemporaneo stop di Juventus, Inter e Lazio nell'ultima giornata andata in scena conferma quanto questo campionato sia decisamente più incerto dei precedenti. Un dato di fatto, che va a braccetto con quello del numero dei giovani impiegati. Cifra sempre soddisfacente con buona pace de La Giovane Italia, che "sta alle calcagna" delle venti squadre di A per capire quanto puntino sulla linea verde. Per questo ha istituito istituito una storta di "scudetto LGI". Nel corso delle 38 giornate di campionato, ogni compagine guadagnerà un punto per ciascun Under 21 schierato (dall'inizio o a gara in corso) e 0,5 punti per ogni Under 21 che figura tra i panchinari senza scendere in campo. Sommando questi punteggi, verrà fuori settimanalmente una classifica che determinerà per ogni giornata la "partita LGI", ovvero la sfida tra le formazioni che occupano le posizioni più alte in questa speciale graduatoria.

La partita LGI - Per la 22^ giornata di Serie A non poteva che essere Sassuolo-Roma la "partita LGI". Le due squadre occupano rispettivamente il primo e il quarto posto nella graduatoria de La Giovane Italia, vantando sempre tanti talenti tra campo e panchina. Purtroppo molti di questi non saranno del match, per via di infortuni o scelte di mercato. Il grande assente è senza dubbio Nicolò Zaniolo, che contro la Juventus si è procurato la rottura del crociato del ginocchio destro. Out nella Roma anche Mirko Antonucci, ceduto qualche giorno fa in prestito al Vitoria Setubal. In quanto ad assenze non è da meno il Sassuolo, che dovrà rinunciare ad Alessandro Tripaldelli per via di un'ernia inguinale. De Zerbi può invece contare sul portiere Stefano Turati - che ha sostituito Consigli in qualche circostanza -, su Manuel Locatelli - leader della mediana neroverde - e sull'attaccante Giacomo Raspadori, spesso utilizzato a gara in corso. Una partita che poteva essere all'insegna della gioventù è stata - da questo punto di vista - "rovinata" da più fattori.

Le altre gare - Ad aprire le danze è Bologna-Brescia, con le rondinelle alla ricerca finalmente dei tre punti dopo tante buone prove. Chiavi della squadra affidate come al solito a Sandro Tonali, Massimiliano Mangraviti in lizza per un posto in difesa e Mattia Viviani pronto ad entrare a partita iniziata. Segue Cagliari-Parma: sfida tra due delle sorprese della stagione. Il predominio delle fasce sarà determinante in questa gara, nella quale un ruolo importante lo avrà giocoforza il terzino rossoblù Luca Pellegrini. Domenica all'ora di pranzo è in programma la sentita sfida tra Juventus e Fiorentina. I tifosi viola ripongono molte speranze nel senso del gol di Patrick Cutrone, voglioso di segnare in A dopo il suo ritorno in Italia. Voglia di Europa e paura  di retrocedere si mischiano in Atalanta-Genoa: nei grifoni potrebbe trovare spazio dall'inizio l'attaccante Andrea Pinamonti. Il Milan vuole proseguire la sua risalita contro il lanciatissimo Verona: non sarà facile per Gianluigi Donnarumma fermare la ferocia della squadra di Juric. Chiude l'Inter in trasferta a Udine, con Alessandro Bastoni in pole per un posto nel trio difensivo.

La classifica scudetto LGI*:

1° SASSUOLO 64,5

2° BRESCIA 40,5

3° MILAN 34,5

4° ROMA 33

5° FIORENTINA 31

6° VERONA 30

7° INTER 29,5

8° CAGLIARI 22

9° GENOA 19,5

10° LECCE 17

11° TORINO 15

12° BOLOGNA 12,5

13° NAPOLI 11

14° ATALANTA 8

15° SPAL 7

16° JUVENTUS 4,5

17° PARMA 3

18° SAMPDORIA 2,5

19° UDINESE 0,5

20° LAZIO 0

*1 punto per ogni Under 21 schierato (dall'inizio o a gara in corso), o,5 punti per ogni Under 21 portato in panchina e non sceso in campo