Riccardi, dalla Roma al Pescara per diventare grande

Alessio Riccardi è pronto al primo vero esame della sua carriera da grande. Ad attenderlo c'è il Pescara, che ha spinto forte per averlo in prestito secco dalla Roma e metterlo a disposizione di Massimo Oddo, tecnico che di giovani se ne intende e che proprio sulla panchina del Delfino ne ha lanciati molti nel recente passato. In quella che è stata la sua ultima annata nel settore giovanile, Riccardi ha confermato una volta di più le sue doti. Con 13 gol in 23 presenze con la Primavera di Alberto De Rossi, il classe 2001 è stato per distacco il miglior marcatore dei giallorossi. Numeri da sogno per un centrocampista, un marchio di fabbrica per quello che in tempi non sospetti è stato ribattezzato "piccolo Pjanic", per la somiglianza fisica e tecnica col neo centrocampista del Barcellona.

Non è un caso che per lui, nel 2018/19, siano già arrivate le prime esperienze in prima squadra e con la Nazionale maggiore. L'esordio coi grandi è arrivato nella sfida di Coppa Italia contro la Virtus Entella, mentre nel maggio 2019 Roberto Mancini lo ha voluto vedere all'opera da vicino nello stage di Coverciano. Investitura importante quella del c.t. azzurro, che parlando di Riccardi lo ha definito come il "possibile dieci" dell'Italia del futuro. Il classe 2001 adesso è chiamato ad alzare ulteriormente l'asticella per imporsi nel calcio dei grandi. Il Pescara si aspetta fin da subito un contributo importante, la Roma ha già aperto il taccuino per prendere nota dei suoi progressi. Riccardi è pronto: per un presente da protagonista in biancazzurro, sognando un ritorno da grande in giallorosso.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SU TUTTOMERCATOWEB

NON PERDERTI L'ALMANACCO 2020! CLICCA QUI PER ACQUISTARLO

CLICCA QUI PER ACCEDERE AI RANKING LGI