Riccardo Calafiori, rinascita dopo l’infortunio shock

Venti azzurri su questo inizio del 2020, con le nazionali giovanili che vedono avvicinarsi i primi impegni amichevoli del nuovo anno. Tra le formazioni impegnate la prossima settimana ci sarà anche l’Under 19, che mercoledì 15 gennaio se la vedrà contro i pari età della Spagna. Tra i volti nuovi del gruppo del c.t. Bollini ci sarà anche Riccardo Calafiori, terzino di scuola Roma che, a dispetto dei soli diciassette anni di età, ha già più di una storia da raccontare. Nato calcisticamente nel Petriana, Calafiori si è vestito di giallorosso all’età di nove anni, dando vita a un percorso che lo ha visto spesso e volentieri bruciare le tappe, come nell’accoppiata Scudetto-Supercoppa Under 17, conquistata nel 2018 da sotto età, a sedici anni appena compiuti. Un successo che ha rappresentato il preludio allo sbarco in Primavera, funestato però da un gravissimo problema fisico che pareva addirittura aver messo a repentaglio la giovane carriera del ragazzo. Nell'ottobre 2018, durante il match di Youth League contro il Viktoria Plzen, Riccardo è stato suo malgrado protagonista di un terribile infortunio al ginocchio sinistro. Un k.o. tale da colpire profondamente anche i “fratelli maggiori” della prima squadra, con Edin Dzeko che dedicò la sua tripletta realizzata la sera stessa all'Olimpico proprio allo sfortunato mancino della Primavera.

Calafiori ha affrontato con spirito guerriero la sua riabilitazione, che si è fortunatamente rivelata più breve del previsto, permettendogli di riassaggiare il campo all’inizio del 2019/20, in quella che può essere considerata l’annata della rinascita e che lo ha visto già collezionare le prime apparizioni in panchina con la prima squadra. Il c.t. Bollini non si è fatto sfuggire la chance di osservare da vicino le qualità del terzino classe 2002, capace di abbinare le doti tecniche che lo rendono eccellente in appoggio alla fase offensiva a un’abilità in situazioni di non possesso palla che si sta affinando partita dopo partita. Veloce e resistente, Calafiori ha leve lunghe che gli consentono di liberare la sua grande facilità di corsa, facendo di lui il profilo ideale per ricoprire il ruolo di esterno a tutta fascia. Riccardo è pronto a vivere un 2020 da protagonista: un anno tutto giallorosso, con sfumature di azzurro acceso.

La nostra redazione ve lo racconta nel focus su Tuttomercatoweb.

CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO COMPLETO

CLICCA QUI PER ACCEDERE AI RANKING LGI