Riccardo Forte, ritorno al Milan in cerca di nuove sfide

C’è traffico sulle rotte del calciomercato, con la prima settimana di trattative che sta portando la consueta moltitudine di giocatori a fare le valigie verso nuove destinazioni. Tra i ragazzi in movimento c’è Riccardo Forte, classe ’99 di scuola Milan che è appena rientrato alla base, in attesa di una nuova esperienza in prestito. Dopo gli inizi nella sua Trieste, in una scuola calcio satellite rossonera, l’esterno friulano è sbarcato al Vismara per vivere una buona trafila nelle giovanili, culminata con il debutto in prima squadra. Con Gattuso sulla panchina rossonera, Forte ha festeggiato l’esordio assoluto da professionista nella trasferta di Europa League contro il Rijeka, nel dicembre del 2017. Un’emozione da ricordare, preludio alla prima esperienza a tempo pieno nel calcio dei grandi, arrivata nella stagione successiva con la maglia della Pistoiese e proseguita nella prima parte del 2019/20 con il Piacenza.

Le pretendenti non mancano, perché Riccardo si è fatto apprezzare per la capacità di agire indifferentemente su entrambe le corsie del tridente offensivo, ruolo che interpreta con generosità e intraprendenza. Destro naturale che padroneggia anche il piede mancino, il classe ’99 triestino è bravo a sgusciare tra le maglie delle difese avversarie, al netto di un fatturato realizzativo ancora migliorabile. Fisico compatto e reattivo, con fibre muscolari che gli consentono strappi importanti nello stretto e buona efficacia anche in allungo, Forte rappresenta un fattore anche in fase difensiva. Un apprezzabile spirito di sacrificio lo porta a spendersi con grande disponibilità in copertura, a costo di perdere quel pizzico di lucidità che a volte gli fa difetto in zona gol. Sempre attento ai consigli dei compagni più esperti, i primi passi della carriera da grande lo hanno aiutato ad acquisire maggiore consapevolezza delle proprie qualità, che presto potranno essere testate in una nuova avventura.

La nostra redazione ve lo racconta nel focus su Tuttomercatoweb.

CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO COMPLETO

CLICCA QUI PER ACCEDERE AI RANKING LGI