Roma, l’Under 15 che verrà. Quali saranno i nuovi innesti?

Settimane intensissime per la Roma, sotto diversi punti di vista: dall’imminente ripresa della Serie A, all’ultima diatriba venutasi a creare tra la società ed il direttore sportivo Gianluca Petrachi, passando per una sessione di mercato che probabilmente non farà felici i tifosi giallorossi. Come detto, dunque, si tratta di giorni caldissimi per vari aspetti, tra cui i movimenti relativi al settore giovanile. La categoria che Bruno Conti sta rinforzando in maniera veemente è senza dubbio quella dell’Under 15 del prossimo anno , quindi il gruppo dei 2006, e che sarà guidata da Alessandro Rubinacci. Tanti i ragazzi non riconfermati, purtroppo, altrettanti quelli che a breve vestiranno ufficialmente la maglia giallorossa. Partiamo dal numero 1, dal portiere che difenderà i pali capitolini: Renato Bellucci Marin, italo-brasiliano proveniente dalle giovanili del Sao Paulo che nel corso di questa stagione è stato testato in quel di Trigoria. Anche il pacchetto arretrato vedrà l’innesto di diversi nuovi calciatori. Matteo Plaia dello Spezia, difensore centrale abile in fase d’impostazione, e Alessandro De Luca del Frosinone. Due arrivi anche per quanto riguarda il centrocampo: sempre dalla ciociaria Pedro Henrique De Campos Lopes, playmaker dalle qualità tecniche di altissimo livello, cresciuto in maniera esponenziale agli ordini del tecnico giallazzurro Walter Broccolato. Un altro centrocampista porta il nome di Gianmarco Tumminelli, talento del Bologna che arricchirà l’organico di Alessandro Rubinacci. Da La Spezia approderà nella Capitale anche Mattia Mannini, fantasista che ha già accumulato un bagaglio d’esperienza importante in questa categoria, considerando le numerose presenze da sotto età con il gruppo dei 2005. Un altro tassello di ottima fattura proviene invece dal Napoli, si tratta di Domenico Musella, talento partenopeo che però il club di Aurelio De Laurentiis non riuscirà a trattenere. Si tratta di un vero e proprio jolly offensivo, capace di ricoprire più ruoli nel reparto d’attacco, dotato di una tecnica sopraffina e di un senso del gol notevole. Insomma, la Roma si è decisa a rinforzare notevolmente una rosa già di per sè di ottimo livello, ad Alessandro Rubinacci il compito di sfruttare al meglio le caratteristiche di questo organico e, perchè no, replicare quanto fatto da Tugberk Tanrivermis la scorsa estate con la squadra dei 2004 (al tempo sempre nella categoria Under 15).