Serie A, Inter-Brescia: scontro tra difensori goleador

Il tour de force in Serie A prosegue con la 29^ giornata. Un turno con diverse sfide tra squadre che puntano al vertice ed altre che invece navigano nei bassifondi della classifica. I risultati potrebbero apparire come scontati ma, come ci hanno fatto vedere le prime giornate post lockdown, può succedere di tutto in questo periodo fatto di tanti match in pochi giorni. Tre giorni all'insegna delle emozioni, dell'adrenalina e dei giovani italiani che, come è ormai consuetudine, avranno un ruolo di primaria importanza. Talenti Under 21 tenuti sotto stretta sorveglianza da La Giovane Italia, che non si perde un minuto giocato in massima serie da ognuno di questi ragazzi. Addirittura, è stato  istituito una sorta di "scudetto LGI" per verificare quali squadre puntino maggiormente sulla linea verde. Nel corso delle 38 giornate di campionato, ogni compagine guadagnerà un punto per ciascun Under 21 schierato (dall'inizio o a gara in corso) e 0,5 punti per ogni Under 21 che figura tra i panchinari senza scendere in campo. Sommando questi punteggi, verrà fuori settimanalmente una classifica che determinerà per ogni giornata la "partita LGI", ovvero la sfida tra le formazioni che occupano le posizioni più alte in questa speciale graduatoria.

La partita LGI - Per la 29^ giornata, La Giovane Italia ha scelto come partita di cartello Inter-Brescia. Quasi un testacoda, tra due squadre che invece nella graduatoria LGI occupano entrambe i primi posti (5^ per i nerazzurri, 2^ per le rondinelle). Nell'ultimo turno di campionato, entrambe le compagini hanno conquistato punti grazie ai loro giovani e promettenti difensori: Alessandro Bastoni - autore del definitivo 1-2 nella sfida tra Parma e Inter - e Alessandro Semprini, che ha portato il Brescia sul momentaneo 2-0 nello scontro salvezza con il Genoa (poi terminato 2-2). Due talenti che avranno modo mostrare le loro qualità anche nella sfida di San Siro, così come altri ragazzi. Nell'Inter Sebastiano Esposito potrebbe far respirare uno tra Lukaku e Lautaro, mentre nel Brescia il centrale difensivo Andrea Papetti e il regista Sandro Tonali sono ormai degli elementi imprescindibili. Possibile nova chance, infine, per il bresciano classe 2001 Andrea Ghezzi, che ha esordito in A pochi giorni fa contro il Genoa.

Ghezzi non è certo l'unico giovane che ambisce a giocare nuovamente dopo il recente debutto in Serie A. Lo stesso obiettivo ce l'hanno Gianmarco Cangiano e Andrea Carboni, talenti rispettivamente in forza a Bologna e Cagliari. Entrambi hanno giocato le loro prime gare in massima serie dopo il lockdown, hanno ben figurato e potrebbero trovarsi faccia a faccia nella sfida di domani tra felsinei e sardi. Rivederli in campo sarebbe un giusto premio per le loro recenti ottime prestazioni.

Per abbattere il fortino bianconero, il Genoa si affida al suo arciere. Impegno proibitivo quello dei rossoblù, che ospitano la Juventus ma che devono cercare di fare punti in ogni gara per provare a salvarsi. Nicola dovrà schierare una squadra pronta a dare l'anima per 90 e più minuti e, al momento, tra i calciatori genoani più motivati figura senza dubbio Andrea Pinamonti. L'attaccante scuola Inter ha segnato il definitivo 2-2 contro il Brescia, rompendo un digiuno sotto porta che durava dal mese di ottobre. Ora Pinamonti non ha intenzione di fermarsi, regalando gol importanti al suo Genoa magari già a partire dalla sfida contro la Juve.

Altra sfida interessante in chiave giovani è quella tra Fiorentina e Sassuolo. Le due squadre sono tra quelle con l'età media inferiore dell'intera Serie A: una strategia rischiosa, ma che può rivelarsi vincente in prospettiva. Nei due organici scalpitano altrettanti giovani attaccanti esterni, spesso utilizzati a gara in corso e ansiosi di mostrare il loro valore. Parliamo di Riccardo Sottil e Giacomo Raspadori: protagonisti in Primavera fino a qualche anno fa e ora chiamati a confermarsi nel calcio dei grandi.

I possibili esordi - Sarà la Lazio ad aprire la 29^ giornata di campionato, andando a far visita al Torino. La formazione di Simone Inzaghi ha diversi assenti e la condizione fisica, come evidenziato nelle partite contro Atalanta e Fiorentina, non è delle migliori. Ecco perché potrebbe esserci qualche sorpresa nell'undici iniziale biancoceleste. Oltre ad André Anderson, che ha esordito contro l'Atalanta, ci sono altri due giovani da tempo nella prima squadra biancoceleste. Si tratta del difensore classe 2001 Nicolò Armini e del terzino nato nel 2000 Luca Falbo, con quest'ultimo che ha già esordito in Europa League contro il Cluj. Due aquilotti pronti a calcare per la prima volta i campi della Serie A, così come tanti altri ragazzi in giro per l'Italia.

La classifica scudetto LGI*:

1° SASSUOLO 78,5

2° BRESCIA 59

3° MILAN 52,5

4° FIORENTINA 47,5

5° INTER 40,5

6° VERONA 38

6° CAGLIARI 38

8° ROMA 34

9° LECCE 27

10° GENOA 26,5

11° BOLOGNA 23

12° TORINO 21

13° NAPOLI 11

13° ATALANTA 11

15° JUVENTUS 10,5

16° SPAL 8

17° PARMA 5

18° SAMPDORIA 3,5

18° LAZIO 3,5

20° UDINESE 2

*1 punto per ogni Under 21 schierato (dall'inizio o a gara in corso), o,5 punti per ogni Under 21 portato in panchina e non sceso in campo