Serie A, Sassuolo-Verona: ritorno da ex per Adjapong

Non c'è un attimo di sosta in Serie A, in campo a partire da questa sera con la 28^ giornata. Un turno in cui certamente non mancheranno i risultati a sorpresa, così come non sono mancati nella prima giornata intera post lockdown. Una costante di questo finale di stagione, a cui va aggiunta quella dei tanti giovani mandati in campo dai rispettivi allenatori. Talenti che possono risultare importanti anche in chiave Nazionale e che da tempo vengono osservati da La Giovane Italia. Per capire quali squadre puntano maggiormente sugli Under 21, istituito una sorta di "scudetto LGI" per verificare quali squadre puntino maggiormente sulla linea verde. Nel corso delle 38 giornate di campionato, ogni compagine guadagnerà un punto per ciascun Under 21 schierato (dall'inizio o a gara in corso) e 0,5 punti per ogni Under 21 che figura tra i panchinari senza scendere in campo. Sommando questi punteggi, verrà fuori settimanalmente una classifica che determinerà per ogni giornata la "partita LGI", ovvero la sfida tra le formazioni che occupano le posizioni più alte in questa speciale graduatoria.

La partita LGI - Il match di cartello in ottica La Giovane Italia non può che essere Sassuolo-Verona, con i neroverdi saldamente al comando della classifica LGI e i gialloblù ad inseguire in sesta posizione. Vista la squalifica di Faraoni, verrà certamente schierato da Juric Claud Adjapong. Non sarà certo una gara come le altre per il terzino classe '98, cresciuto nel Sassuolo e ancora di proprietà della società emiliana. In gialloblù potrebbe trovare spazio anche Eddie Salcedo, attaccante che ha saputo scalare le gerarchie di Juric nei mesi scorsi. Parlando del Sassuolo, quasi certa la presenza in mediana di Manuel Locatelli e possibile l'impiego a gara in corso di Giacomo Raspadori. Come già successo in altre circostanze, infine, De Zerbi potrebbe stupire tutti facendo debuttare un giovane dal primo minuto. Tra i più gettonati figura Stefano Piccinini, difensore classe 2002 da tempo in orbita prima squadra.

Difensori milanesi in cerca di riscatto. Nell'ultimo turno di campionato, Matteo Gabbia del Milan e Alessandro Bastoni dell'Inter non hanno reso secondo quelle che sono le loro qualità. Entrambi hanno voglia di rifarsi e di riprendere il filo con le loro ottime prestazioni pre lockdown. Gabbia è in ballottaggio con Kjaer per difendere l'area milanista contro la Roma, mentre Bastoni - vista la squalifica di Skriniar - ha grosse possibilità di giocare contro il Parma.

L'arciere contro il regista: giovani mestieranti che duellano per regalare la salvezza alle rispettive squadre. La sfida tra Brescia e Genoa vedrà contrapposti due dei giovani più interessanti del panorama calcistico italiano, ovvero Andrea Pinamonti e Sandro Tonali. L'attaccante scuola Inter si sta facendo notare soprattutto per il suo lavoro in fase di non possesso, mentre il centrocampista bresciano sta illuminando tutti i campi d'Italia con la sua immensa classe. Un confronto tra giovani avversari che, in un prossimo futuro, potrebbero essere compagni di Nazionale.

I possibili esordi - La Fiorentina vuole uscire dal suo grigiore: obiettivo non facile, dovendo affrontare la Lazio. Out Caceres per squalifica, il tecnico Iachini potrebbe sostituirlo giocando la carta a sorpresa rappresentata da Christian Dalle Mura. Il centrale classe 2002, dopo aver giganteggiato in Primavera, spera  di giocare il suo primo match con i grandi in questo finale di stagione. Al di la di quali saranno i giovani chiamati in causa, la 28^ giornata potrebbe proseguire il solco tracciato dal turno precedente con altre "prime volte" in Serie A.

La classifica scudetto LGI*:

1° SASSUOLO 76

2° BRESCIA 54

3° MILAN 50

4° FIORENTINA 44

5° INTER 38,5

6° VERONA 37

7° ROMA 34

7° CAGLIARI 34

9° GENOA 25,5

10° LECCE 25

11° BOLOGNA 21

12° TORINO 19,5

13° NAPOLI 11

14° ATALANTA 10,5

15° JUVENTUS 9

16° SPAL 7,5

17° PARMA 5

18° SAMPDORIA 3

19° LAZIO 2

20° UDINESE 1

*1 punto per ogni Under 21 schierato (dall'inizio o a gara in corso), o,5 punti per ogni Under 21 portato in panchina e non sceso in campo