Ranking Serie A: a Brescia e Sassuolo lo “Scudetto LGI”

Da qualche giorno si è concluso il campionato di Serie A 2019/20. Un torneo decisamente avvincente sia in testa che in coda alla classifica, che ha regalato emozioni fino all'ultimo minuto dell'ultima giornata. Tra i tanti aspetti positivi di questa stagione figura certamente il massiccio impiego di giovani italiani. Un tendenza che ha dato i suoi frutti, visto che molti Under 21 utilizzati si sono guadagnati le luci dei riflettori risultando tra i giocatori più importanti dell'Intero campionato. Per seguire in modo più dettagliati l'utilizzo dei talenti nostrani da parte dei 20 club di Serie A, La Giovane Italia ha istituito una sorta di "scudetto LGI". Nel corso delle 38 giornate di campionato, ogni compagine ha guadagnato un punto per ciascun Under 21 schierato (dall'inizio o a gara in corso) e 0,5 punti per ogni Under 21 che figura tra i panchinari senza scendere in campo. Sommando i punteggi ottenuti in base ai criteri spiegati in precedenza, questa è stata la classifica finale:

1° SASSUOLO 117

2° BRESCIA 110,5

3° MILAN 84

4° FIORENTINA 71

5° CAGLIARI 67,5

6° INTER 59,5

7° VERONA 55

10° LECCE 45

9° ROMA 44

10° GENOA 41,5

11° BOLOGNA 40

12° TORINO 35,5

13° JUVENTUS 30

14° ATALANTA 22,5

15° LAZIO 19,5

15° UDINESE 19,5

17° SPAL 13,5

18° NAPOLI 11

19° SAMPDORIA 7

20° PARMA 6,5

Il Sassuolo si aggiudica dunque lo "scudetto LGI". Se invece a determinare la graduatoria finale fosse la somma - per ogni club - dei minuti giocati da ogni Under 21 mandato in campo - ecco che diverse posizioni subirebbero delle variazioni. Ecco la classifica finale prendendo in considerazione la somma dei minutaggi:

1° BRESCIA 6331

2° MILAN 4111

3° SASSUOLO  3457

4° CAGLIARI 2627

5° GENOA 2500

6° INTER 2263

7° FIORENTINA 1816

8° ROMA 1728

9° VERONA 1007

10° JUVENTUS 442

11° TORINO 250

12° BOLOGNA 173

13° LAZIO 110

14° ATALANTA 36

15° SAMPDORIA 10

16° LECCE 7

17° UDINESE 4

18° SPAL 0

18° NAPOLI 0

18° PARMA 0

I minuti totali giocati in questa stagione di Serie A sono uno dei parametri adottati da La Giovane Italia per stilare il Ranking di ogni categoria (tra cui appuntii la massima serie). Andando ad analizzare la Top 5 del Ranking LGI della Serie A, che prende in considerazione i talenti nati  dal 1 gennaio 1998 in poi, troviamo ben 5 club rappresentati. Un indizio che certifica quanto la linea verde sia stata una strategia condivisa da molti club:

5° Nicolò Zaniolo (Roma) 66 punti: uno dei talenti più cristallini del calcio italiano conferma quanto di buono ha fatto vedere nelle annate precedenti. Comincia col botto, con 4 gol e 1 assist nel girone d'andata, per poi fermarsi per diversi mesi a causa della rottura del crociato anteriore del ginocchio destro. Il prolungamento del campionato in estate per via del lockdown gli permette di tornare in campo prima della fine della stagione. Nelle ultime giornate piazza altre tre perle, ovvero i gol contro Brescia e Spal e l'assist a Perotti contro la Juventus dopo un coast to coast memorabile.

4° Manuel Locatelli (Sassuolo) 67,5 punti: il rettore del centrocampo del Sassuolo, che risulta una delle squadre più divertenti e piacevoli dell'intero campionato. Cresce settimana dopo settimana, dando il suo contributo sia in termini di qualità che di sostanza nella zona nevralgica del campo. I 4 assist vincenti forniti ai compagni costituiscono la ciliegina sulla torta per l'ex Milan, che ormai figura tra i migliori centrocampisti del panorama italiano.

3° Gianluigi Donnarumma (Milan) 75 punti: occupa il gradino più basso del podio il portiere rossonero, ormai titolare da 5 stagioni e quindi definibile ormai come un "giovane veterano". Grande stagione da parte di Gigio, considerando che in 13 occasioni ha mantenuto la porta inviolata e che ha neutralizzato ben 4 rigori nella Serie A appena terminata.

2° Andrea Pinamonti (Genoa) 81 punti: l'attaccante rossoblù perde per un soffio la possibilità di occupare il primo posto, pur disputando una stagione di cui non può che essere orgoglioso. Contribuisce alla salvezza del Genoa con 5 gol e 2 assist, oltre che con tantissimo lavoro che ha permesso alla squadra di tenere il pallone lontano dall'area di rigore.

1° Sandro Tonali (Brescia) 81,5 punti: conquista il gradino più alto del podio del Ranking Serie A de La Giovane Italia il promettente centrocampista del Brescia. Non patisce minimamente l'impatto con la Serie A, giocando con la sicurezza di un veterano soprattutto nei confronti con le grandi squadre. I 7 assist forniti in campionato confermano quanto sia stato decisivo nella costruzione della manovra bresciana. Nonostante il suo apporto le rondinelle sono retrocesse, ma il futuro di Tonali nel panorama calcistico italiano e non solo è assicurato.