Serie B, Chievo-Pescara: Vignato-Bettella, duello di fuoco

Il campionato di Serie B è giunto all'ultima tappa della regular season, dopo un anno che difficilmente tifosi e addetti ai lavori potranno dimenticare. Un torneo cadetto ricco di equilibrio, emozioni e saliscendi in classifica, con squadre partite con il piede sbagliato e poi meravigliosamente risorte e altre che invece hanno fatto il percorso inverso. Tante dinamiche dunque nella Serie B che volge al termine, tra cui la presenza massiccia di giovani. Under 20 italiani che si sono presi di prepotenza la categoria, dimostrando in qualche caso di poter ambire alla Serie A nella prossima stagione. Un tendenza seguita per tutta la stagione da La Giovane Italia, che per osservare meglio l'utilizzo dei giovani ha creato una sorta di "scudetto LGI". Nel corso delle 38 giornate di campionato, ad ogni squadra verrà assegnato un punto per ogni Under 20 mandato in campo (dall'inizio o a gara in corso) e 0,5 punti per ogni Under 20 portato semplicemente in panchina. Sommando questi punti, verrà fuori settimanalmente una classifica che determinerà per ogni giornata la "partita LGI", ovvero la sfida tra le formazioni che occupano le posizioni più alte in questa speciale graduatoria.

La partita LGI - Largo ai giovani, ma per obiettivi diversi. Per la 38^ giornata di Serie B, è Chievo-Pescara la partita di cartello in ottica La Giovane Italia. Le due squadre occupano il secondo e il terzo posto nella graduatoria LGI, mentre le reali posizioni in classifica sono molto diverse. I veneti sono rientrati in zona playoff e vogliono blindare tale obiettivo, mentre gli abruzzesi cercano di evitare a tutti i costi i playout. Sarà determinante per questa sfida il duello tra due talenti, ovvero il fantasista clivense Emanuel Vignato e il roccioso centrale difensivo Davide Bettella. Possibile confronto "giovane" anche in mediana, tra Salvatore Esposito e Filippo Melegoni. Scalpitano infine due attaccanti "cresciuti in casa", come Pietro Rovaglia e Gennaro Borrelli. Tanti giovani per una sfida che può mandare in paradiso o all'inferno una delle due contendenti.

Sfida ad alta tensione quella tra Cosenza e Juve Stabia, due formazioni in corsa per la salvezza. Le vespe sono piombate in zona retrocessione dopo le ultime due sconfitte e non hanno il minimo margine di errore. Il tecnico Caserta affida gran parte delle sue speranze ad Alessandro Mallamo, talento scuola Atalanta autore del gol che ha regalato l'ultima vittoria stagionale (tre giornate fa, tra le mura amiche contro il Chievo).

L'impossibilità di sbagliare riguarda anche l'Empoli, atteso dal derby toscano con il già retrocesso Livorno. Agli azzurri vincere potrebbe non bastare per accedere ai playoff, in una stagione travagliata e deludente. Certamente sarà importante l'apporto dato dal centrocampo, con le geometrie di Samuele Ricci e i puntuali inserimenti in fase offensiva di Davide Frattesi.

I possibili esordi - Dopo la matematica certezza della promozione, il tecnico del Benevento Filippo Inzaghi ha dato spazio a diversi giovani. Contro l'Ascoli potrebbe arrivare il debutto di Vincenzo Alfieri, centrocampista classe 2002 inserito nella lista dei convocati. Spazio ai giovani anche in casa Cremonese, che ha conquistato la salvezza nella scorsa giornata. Tra i talenti grigiorossi che potrebbero esordire in B ci sono il portiere del 2002 Emanuele De Bono e il centrale difensivo classe 2001 Stefano Cella.

La classifica scudetto LGI*:

1° LIVORNO 132,5

2° CHIEVO 119

3° PESCARA 115

4° TRAPANI 113

5° EMPOLI 89

6° VENEZIA 75

7° ASCOLI 64

8° CREMONESE 65,5

9° PERUGIA 63,5

10° JUVE STABIA 62,5

11° VIRTUS ENTELLA 55,5

12° CROTONE 54,5

13° PISA 50

14° BENEVENTO 44,5

15° PORDENONE 38

16° SALERNITANA 14

17° SPEZIA 13

18° COSENZA 11,5

19° FROSINONE 6,5

20° CITTADELLA 1

*1 punto per ogni Under 20 schierato (dall'inizio o a gara in corso), 0,5 punti per ogni Under 20 portato in panchina e non sceso in campo