Sigla il primo gol in Serie A la giovane Sara Tamborini

Dopo una settimana di pausa per le nazionali, le nostre campionesse sono tornate in campo più determinate che mai per continuare il campionato, disputando la quindicesima giornata; ora vedremo i risultati ottenuti. Il Milan si impone per 4-0 in terra Friulana su un Tavagnacco indifeso in cerca di punti essenziali, anche la Roma lascia senza parole l’Hellas che non riesce a gonfiare nemmeno una volta la rete avversaria. Il Florentia segna un poker portandosi a casa tre punti importanti contro il Bari, l’Orobica invece, non può far altro che arrendersi ad un ko contro l'Empoli senza riuscire a portarsi a casa punti che a questo punto sono più che importanti; la Fiorentina invece sconfigge un Sassuolo ben impostato che però non può far niente davanti al muro viola che continua il suo percorso proprio sotto la capolista. Il match di più valore e interesse era proprio il derby d’Italia che vede protagoniste la Juventus e l’inter, la corona bianconera non vuole proprio cadere e il match finisce per un punteggio di 5-1 asfaltando un’inter che comunque ha dimostrato grande qualità e determinazione. Qualcuno riuscirà a fermare l’avanzata della capolista?

CLASSIFICA SQUADRE. La classifica questa settimana porta delle variazioni; il Bari e la Roma con un punteggio di 68 si posizionano a braccetto a metà classifica, ma chi riuscirà a sovrastare l’altra posizionandosi nel posto più avanzato?  Grande sorpasso invece del Milan che con tre under convocate supera il Florentia che con 28 punti si aggiudicata l’ultima posizione. Chi invece rimane in pole position è sempre la società Friulana che con ben nove atlete chiamate all’appello raggiunge 158 punti lasciando proprio sotto ai suoi piedi l’Hellas che nonostante i 142 punti e la voglia di scalare la graduatoria vede ancora molto lontano l’obiettivo. Distanza abissale invece tra il Bari e l’Orobica che distano quasi di 50 punti. Bisogna rimanere aggiornati sui nuovi colpi di scena ma intanto, qui di seguito la classifica completa:

Tavagnacco       158

Hellas                 142

Inter                    131

Sassuolo            107

Orobica               102

Bari                       68

Roma                    68

Empoli                   66

Fiorentina              55

Juventus               38

Milan                     29

Florentina             28

TOP10. L’ultima volta ci siamo lasciati con un pareggio importante senza sapere chi sarebbe stata l’unica e indiscussa regina del ranking, le due sovrane erano Martina Zanoli e Gloria Marinelli, ma chi avrà recuperato la prima posizione? Ebbene si, proprio il difensore classe 2002 dell’Orobica strappa la corona all’interista e torna ad essere l’unica capa indiscussa della classifica con un punteggio di 48.5 e un totale di 1260 minuti giocati; Marinelli però non si ferma e con 48 punti rimane in agguato pronta ad attaccare di nuovo nel prossimo match. Sapete però chi dall’ultimo posto è riuscito a scalare sei posizioni aggiudicandosi addirittura il quarto posto? La bomber classe 99 della Roma che questa domenica ha lasciato il segno ben tre volte, segnando goal anche con un ottimo tiro di esterno, con 11.0 in una sola giornata entra quasi nel podio della top10. A metà classifica, invece, troviamo l’interista Beatrice Merlo che però questa settimana per colpa di un’espulsione rimane in tribuna a supportare le sue compagne ma pronta più che mai a tornare in campo. Al decimo posto si classifica Alessia Capelletti, il portiere del Tavagnacco, che con un punteggio di 30.5 rimane ad un punto di distacco da Paola Boglioni. Oltre al portiere già nominato, anche un altro portino fa parte del nostro ranking e si tratta proprio di Camilla Forcinella, di proprietà veronese. Alle porte della zona sacra con mezzo punto in meno della Capelletti si trova Sara Baldi che dimostra con insistenza di voler far parte delle top10. Come si scombussoleranno le classifiche nei prossimi match?

LE NOTE DI GIORNATA. Giornata per le nostre atlete, tre giovani a segno e due di loro per la prima volta in Serie A, sarà sicuramente segno di inizio di una grande carriera e il primo di tanti goal futuri, si tratta di Francesca Imprezzabile, l’attaccante del Florentia che festeggia così anche la sua convocazione inUnder 19 e Sara Tamborini attaccante del Milan che dopo aver esordito in A pochissimo tempo fa si porta subito nel cuore un’emozione indescrivibile guadagnando anche 5.0 punti bonus nel ranking. La terza bomber del giorno è la ormai nota Agnese Bonfantini che non si ferma ad un gol solo, ma bensì ad una tripletta che le fa crescere sempre più autostima nelle sue capacità. Beatrice Merlo invece dopo aver scontato una giornata fuori dal campo è più pronta he mai a ritornare. Ben tre i rigori concessi in questa giornata, contro l’Inter, il Tavagnacco e l’Hellas, quindi possibilità per i nostri portieri: Alessia Capelletti, Camilla Forcinella e Roberta Aprile di guadagnare punti extra che però se li vedono sfumare via per un soffio. Due di loro comunque si tengono stretto il posto nella top 10 pronte ogni volta a farci sognare.

AMMONIZIONI, GIALLI, SOTTOLEVA. Dopo le scorse gare che sono state ricche di ammonizioni e cartellini rossi, questa volta l’unico che è stato necessario tirare fuori è stato quello per la sovrana della top10 Martina Zanoli alla quale viene tolto mezzo puto per aver commesso il fallo. Per il resto sono state competizioni “tranquille” se si può dire, senza neccessità di punire nessuna giocatrice. Punti extra invece per la difesa del Milan, dell’Empoli e della Roma. Bonus sottoleva vanno alla solita Ilaria Capitanelli, Martina Di Bari, Martina Zanoli, Veronica Battelani e Gaia Milan. 

Niente più da aggiungere per questo ranking, se non ricordare le competizioni da urlo che ci aspettano in questo weekend di febbraio; gli scontri più temuti avverranno tra la Roma, quarta in classifica e il Sassuolo che si posiziona subito dopo, ma la più accattivante sarà quella fra Fiorentina e Milan che in classifica si trovano a pari punti, sarà uno scontro ad armi pari e combattuto fino alla fine per conquistarsi il secondo posto. Questi gli scontri più in luce della giornata ma come sappiamo ogni match ha il suo valore e non ci resta altro che darci appuntamento tra un paio di giorni per andare allo stadio o rimanere incollati alla televisione per vedere le nostre campionesse ritornare in campo.