U15: al via una giornata decisiva in chiave primo posto

Un momento propizio per i 2005 italiani, reduci dall'Uefa Development Tournament in Portogallo che li ha visti assoluti protagonisti con tre vittorie in altrettante gare. Successi che hanno permetto alla selezione della ct Panico di uscire trionfanti dalla competizione, battendo Spagna, Portogallo e Finlandia. Adesso si ritorna al campionato e quello che ci propone il calendario è davvero interessante... Una giornata decisiva in chiave primo posto!

GIRONE A
Il Torino targato Andrea Menghini continua a volare in testa al proprio raggruppamento con il miglior attacco e la difesa meno battuta del campionato. Al di là dei risultati, la conferma del grande lavoro del tecnico sulla panchina piemontese arriva dall’esponenziale crescita dei giocatori. In particolare dello zoccolo duro della squadra, un’asse sempre più vincente che parte dalla difesa con Serra, passa per il centrocampo con il tuttofare Ciammaglichella, fino ad arrivare all’attacco, dove bomber Jarre non vuole smettere di segnare e sognare. Il Toro, però, non può permettersi di allentare la tensione, perché alle sue spalle il Genoa è pronto ad approfittare del primo passo falso piemontese. Sul gradino più basso del podio c’è la Lazio di Tommaso Rocchi che continua ad offrire un bel calcio. Tra le fila biancocelesti la stella Troise non ne vuole sapere di smettere di brillare. Il talento classe 2005 sta mettendo in luce tutte le sue immense qualità, chiedere alla Spagna per ulteriori informazioni. Nella seconda gara dell’Uefa Development Tournament, infatti, il centrocampista napoletano ha deciso la sfida contro la Spagna con una meravigliosa punizione dal limite dell’area. Del settore giovanile laziale è senza dubbio uno dei prospetti più interessanti.

GIRONE B
Un testa a testa spettacolare che va avanti da inizio stagione. Milan e Inter sono entrambe in vetta alla classifica, con i rossoneri primi in virtù della migliore differenza reti. Domenica alle 12.00 andrà in scena il derby della Madonnina, una stracittadina dal sapore sempre speciale, ma che in questo caso presenta un bottino davvero succulento: chi riuscirà a staccare la rivale? In campo avremo una delle sfide con più talenti, basti pensare che nei convocati della ct Panico, su 20 giocatori totali ben otto venivano da Milano. Attenzione però al Cagliari in terza posizione, che in caso di pareggio tra Inter e Milan, potrebbe giungere prepotentemente in cima al girone. In quel caso avremmo tre squadre prime a pari punti…

GIRONE C
L’imbattibile Napoli di Sorano nella prossima giornata sarà fermo a causa del turno di riposo e potrebbe vedersi superare dal Frosinone delle meraviglie. Lorenzo Carinci, tecnico ciociaro, è riuscito a rimanere attaccato ai partenopei restando a distanza ravvicinata, proprio in attesa di questo weekend. I gialloblu, in casa della Juve Stabia, si giocheranno i tre punti e soprattutto la vetta del raggruppamento. Il Pescara resta in agguato e cerca di ripartire dopo due pesanti sconfitte, la prima maturata proprio contro il Napoli, l’altra nel big match della Capitale. Due debacle che hanno riportato sulla terra i ragazzi di Luca D’Ulisse, reduci da una splendida cavalcata fatta di otto vittorie consecutive. Staremo a vedere se gli abruzzesi riusciranno a rialzarsi, per loro c’è un’altra partita probante, contro il Lecce.