U21 A, Depaoli brilla nel firmamento Lgi

Fabio Depaoli merita la fascia di capitano Lgi nella dodicesima giornata del campionato di serie A. Il centrocampista clivense non solo viene gettato nella mischia dall'inizio, ma risulta uno dei migliori in campo contro la capolista Napoli, che nelle precedenti giornate aveva sistematicamente vinto le gare in trasferta. Non a Verona, contro i gialloblù, anche grazie al contributo di Depaoli, rimasto in campo per 79', stoicamente, nonostante una vistosa fasciatura, necessaria per via di uno scontro di gioco. Il giocatore del Chievo è uscito dal campo tra gli applausi del pubblico. Oltre ai soliti noti, tra i protagonisti di giornata spicca Francesco Cassata, che ha avuto fiducia dal tecnico del Sassuolo, Bucchi, per buona parte della gara contro il Milan. Da dimenticare solo l'esito finale della gara, favorevole ai rossoneri.

Ex Lgi. I giovani azzurabili sono rimasti a secco nell'ultimo turno di campionato. In compenso, però, gli ex si sono presi la scena a suon di gol e prodezze. La maggior parte realizzate su punizione. Verdi del Bologna ha deliziato i tifosi di casa, entrando dritto nella storia del calcio per aver realizzato due reti su calcio da fermo... con due piedi diversi. Sempre su punizione, Ciciretti ha illuso il Benevento sul campo della Juventus. Resta, comunque, il capolavoro del giocatore scuola Roma, che di prodezze se ne intende. Le altre due reti degli ex Lgi sono state messe a segno da Cristante dell'Atalanta, che non smette più di sorprendere in zona-gol, e da Romagnoli del Milan, che ha avuto il merito di rompere il ghiaccio nella delicata trasferta di Sassuolo. Se Montella siede ancora sulla panchina rossonera, lo deve anche a un ex capitano Lgi.

Ranking e minutaggio. Nessuna novità rilevante nella doppia classifica a firma Lgi. A muovere un po' le acque, nelle retrovie, è stato il centrocampista Depaoli, che ha compiuto un doppio balzo in entrambe le graduatorie. Cassata, invece, lascia l'ultimo posto nella classifica che tiene conto del minutaggio e cancella il segno negativo (frutto di una espulsione diretta) in quella di rendimento. Zitto zitto, muove passi in avanti anche Pellegrini della Roma, ormai ai piedi della Top five che premia il rendimento dei giocatori Lgi.

 

Clicca qui per osservare le classifiche di rendimento Lgi!