Under 16 A, la top 11 del ranking LGI

Dopo aver passato in rassegna i migliori profili del campionato Under 17, è la volta del torneo Under 16, diviso anch'esso in tre gironi. Iniziamo dal girone A, un campionato che la Juventus guida con 44 punti, ben sette lunghezze di vantaggio sulla Fiorentina seconda in classifica.

PORTIERI

Nonostante i bianconeri siano una delle difese meno battute del campionato, con Simone Scaglia protagonista, la vetta di questo podio è occupata da Edoardo Ascioti, portiere del Genoa. L'estremo difensore è praticamente una certezza della squadra ligure, sempre titolare e decisivo anche quando si tratta di neutralizzare i calci di rigore. In panchina c'è Gian Marco Fantoni, portiere dell'Empoli, squadra che con i bianconeri condivide un primato: miglior difesa del campionato con sole 18 reti incassate. Le parate di Fantoni ne sono una conferma.

DIFENSORI

Non mancano le sorprese nel reparto difensivo. Nel 4-3-3 disegnato, ad occupare la corsia di destra è il terzino della Lazio Filippo Bedini, sino ad ora protagonista di numerose sgroppate sull'out di competenza e convocato anche in Nazionale. Biancoceleste è anche il primo dei due difensori centrali: si tratta di Simone Mancini, stopper che fa dell'aggressività e della forza il suo marchio di fabbrica. Acconto a lui vi è Gabriele Indragoli, centrale dalle belle speranze e dal fisico strutturato, volto noto anche in Nazionale. Sulla fascia mancina è Lorenzo Blesio il prescelto: il terzino della Juventus è una spina nel fianco delle difese avversarie, equilibrato nella doppia fase. In panchina troviamo Mattia Bonini (Spezia) e Lorenzo Gagliardi (Genoa), difensori centrali protagonisti di una gran stagione.

CENTROCAMPISTI

Perno del centrocampo è Matteo Toniato, play dotato di una visione periferica eccellente e bravissimo ad anticipare i tempi delle giocate riuscendo a trovare linee di passaggio spesso impensabili. È lui l'uomo in più del Genoa di mister Oneto. La mezzala destra è una certezza di questo campionato: Justin Kumi, centrocampista del Sassuolo, fa della corsa, della qualità e degli inserimenti senza palla il suo pane quotidiano. Ha già toccato quota 11 reti in stagione, dominando in mezzo al campo e dimostrando solidità nei contrasti. Sulla sinistra c'è Giordano Rossi, mezzala duttile che può ricoprire anche il ruolo di trequartista e che sta facendo le fortune della Lazio. I piedi sono educati, mostrando grande qualità anche in fase di conclusione dalla distanza. Pronti a subentrare troviamo Giovanni Semeraro (Sassuolo) e Mattia Leoncini (Spezia), centrocampisti che hanno accumulato un gran minutaggio nella stagione corrente.

ATTACCANTI

I tre tenori che occupano la zona offensiva non sono certo sconosciuti ai più. Sulla corsia di destra c'è Salvatore Ribaudo, ala del Parma di piede mancino, dotato di una tecnica sopraffina e un sinistro spesso letale quando punta la porta avversaria. Le capacità di dribbling sono ottime, così come la freddezza sotto porta: sono 12 le marcature in questa stagione. La corsia di sinistra è invece occupata da Federico Accornero, giocatore dalla duttilità incredibile (ha giostrato trequartista, punta centrale e persino mezzala), anche lui a quota 12 reti. Straordinarie sono le doti atletiche così come la qualità delle sue scelte, pensando e mettendo in atto giocate difficili anche da prevedere. Il bomber è Tommaso Galante, attaccante della Juventus, che ha già siglato 14 gol: la sua qualità maggiore è l'attacco degli spazi e la cattiveria agonistica, riuscendo anche a dialogare perfettamente con la squadra. Completano la top 11 Luca Polli (Sampdoria) e Valerio Crespi (Lazio), rispettivamente a quota 8 e 10 reti segnate.