Under 21: prima gioia per Semprini, gol vitale di Bastoni

Gol, spettacolo, partite incerte fino alla fine e risultati sorprendenti: Al di là del caldo e della brillantezza che talvolta manca nelle squadre, la ripresa del campionato di Serie A sta regalando emozioni a profusione. La 28^ giornata non ha certo fatto eccezione, risultando invece un turno tra i più ricchi di gol dell'intero campionato. Un weekend di massima serie particolarmente produttivo anche sul piano dei giovani, tra numero complessivo di Under 21 utilizzati ed esordi in A. Tre giorni di calcio vissuti con soddisfazione da La Giovane Italia, che da sempre si batte per l'utilizzo di talenti italiani.

Pinamonti risponde a Semprini, gioventù per la salvezza - Che il 28^ turno di Serie A non sarebbe stato per i deboli di cuore lo si è capito fin dalle prime partite. Brescia-Genoa, delicato scontro salvezza terminato con uno scoppiettante 2-2, ha visto mettersi in evidenza due giovani talenti. Il primo è stato il terzino delle rondinelle Alessandro Semprini che, alla terza presenza in Serie A, ha siglato il suo primo gol in massima serie portando momentaneamente la sua squadra sul 2-0. Una vittoria poi sfuggita ai lombardi, grazie soprattutto al rigore calciato con freddezza da Andrea Pinamonti che è valso il 2-2. Terzo gol in campionato per l'arciere che, dopo aver speso energie a non finire per la squadra, è tornato a comparire nel tabellino dei marcatori.

Bastoni, rete della speranza interista - Per un difensore proteggere al meglio la sua area è fondamentale, ma risultare anche pericoloso in quella avversaria non guasta. Lo sa bene Alessandro Bastoni, partito dalla panchina contro il Parma e gettato nella mischia nel finale di gara. Con un colpo di testa a due passi dalla porta difesa da Sepe, ha siglato il gol dell'1-2. Tre punti fondamentali per l'Inter, trascinata da uno dei suoi giovani più promettenti.

Carboni, buona la prima da titolare - Il Cagliari rialza la testa anche grazie ai suoi giovani. Seconda vittoria consecutiva per i rossoblù, con il tecnico Walter Zenga che ha lanciato dal primo minuto Andrea Carboni. Il difensore classe 2001, dopo aver debuttato in A entrando nel corso del match contro la Spal, ha sfruttato al massimo la chance concessa dal sul allenatore. Prestazione di grande lucidità la sua, con ottime chiusure difensive e un'assenza quasi totale di timore per l'impatto con il grande calcio. Una prova che potrebbe portare Zenga a puntare nuovamente su questo ragazzo nelle prossime partite.

Muratore e Ghezzi, due esordi in A - Oltre ad exploit di giovani che già avevano calciato in campi di Serie A, la giornata appena terminata ha fatto registrare due debutti in massima serie. Si tratta di Simone Muratore - centrocampista classe '98 della Juventus - e Andrea Ghezzi, esterno offensivo classe 2001 del Brescia. I due talenti sono entrati rispettivamente contro Lecce e Genoa, assaggiando per la prima volta il calcio dei grandi.

Gli altri talenti LGI - Come detto in precedenza, sono stati molti i ragazzi Under 21 scesi in campo nell'ultimo turno di Serie A. Oltre a quelli già citati, gli altri sono: Andrea Papetti e Sandro Tonali del Brescia, Luca Pellegrini del Cagliari, Vincenzo Millico del Torino, Patrick Cutrone e Riccardo Sottil della Fiorentina, Gianluigi Donnarumma del Milan, Gianmarco Cangiano del Bologna, Claud Adjapong del Verona e Manuel Locatelli del Sassuolo.