Under 21 Serie A: Pellegrini un treno, personalità Bastoni

Con la 12^ giornata di Serie A si chiude un ciclo di partite ravvicinate, per poi lasciare spazio alle varie selezioni nazionali. Nel turno andato in scena nel fine settimana è continuato il duello tra Juventus e Inter, che continuano a non sbagliare un colpo e allungano sulle inseguitrici. Non sono mancati risultati eclatanti, come il 5-2 del Cagliari in casa contro la Fiorentina, e vittorie sorprendenti come il 2-0 con cui il Parma ha avuto la meglio sulla Roma. Tre giorni di calcio in cui si sono messi in mostra diversi giovani, che hanno dato continuità a quanto di buono avevano fatto vedere nelle settimane precedenti. Talenti Under 21 in orbita La Giovane Italia, attenta ai prospetti che hanno la possibilità di giocare e che possono costituire benzina utile per la Nazionale di oggi e di domani.

Pellegrini attore dello show cagliaritano - Come già accennato in precedenza, un risultato che certamente ha destato scalpore è il 5-2 con cui il Cagliari ha demolito la Fiorentina. Scalpore fino a un certo punto, perché la squadra di Maran è una delle migliori realtà del campionato ormai da diverse settimane. Prova importante a livello collettivo contro i viola e, parlando di giovani, da sottolineare l'esibizione di Luca Pellegrini. Il terzino sinistro scuola Roma ha scorrazzato senza sosta per la sua zona di competenza, accompagnando molte azioni rossoblù. Con la sua continuità, è già diventato di fatto un punto fermo nello scacchiere di Maran.

Bastoni sempre più nelle grazie di Conte - Smaltita la delusione per la sconfitta in Champions League contro il Borussia Dortmund, l'Inter ha battuto in rimonta il Verona. Ennesima prova di carattere da parte della squadra di Conte che, per il reparto difensivo, sta facendo grande affidamento su Alessandro Bastoni. Il giovane centrale ha disputato una gara importante a livello di personalità, facendosi rispettare nel duello "baby" con il talentuoso attaccante scaligero Eddie Salcedo. Nella ripresa, ha provato anche la conclusione in qualche circostanza. Benedetta la scelta di non lasciarlo partire in estate.

Gli altri talenti LGI - La 12^ giornata si è aperta con il derby emiliano Sassuolo-Bologna. I neroverdi si sono imposti per 3-1 grazie tra gli altri a Manuel Locatelli: convincente in mediana e pericoloso con qualche conclusione. Inizia male l'avventura di Grosso a Brescia, con uno 0-4 casalingo contro il Torino. In campo per le rondinelle Sandro Tonali, che ha provato comunque a dare il suo contributo in termini di qualità. Oltre a Bastoni, nell'Inter ha giocato anche Sebastiano Esposito (entrato come di consueto nel finale). Difficile criticare Andrea Pinamonti, attaccante del Genoa che ha pareggiato per 0-0 contro il Napoli. L'ex Frosinone ha lottato per 90 minuti, non riuscendo però a trovare il gol. Tra i pochi che si salvano nella debacle viola a Cagliari c'è Riccardo Sottil, entrato nella ripresa con ottimo piglio ma a risultato già compromesso. Si ferma a Parma la striscia di gol consecutivi di Nicolò Zaniolo, che contro gli emiliani mette tanta buona volontà senza centrare il bersaglio. Tra i migliori nell'ennesima sconfitta del Milan, in trasferta contro la Juventus, c'è Gianluigi Donnarumma: autore di diverse parate che hanno tenuto a galla i suoi.

La classifica scudetto LGI*:

1° SASSUOLO 32,5

2° ROMA 21

2° VERONA 21

4° MILAN 18

4° BRESCIA 18

6° FIORENTINA 16,5

7° INTER 15,5

8° GENOA 11,5

9° CAGLIARI 11

10° TORINO 9

11° BOLOGNA 7,5

12° LECCE 7

13° NAPOLI 6

14° SPAL 3

15° SAMPDORIA 2

16° JUVENTUS 1,5

16° ATALANTA 1,5

17° PARMA 1

19° LAZIO 0

19° UDINESE 0

*1 punto per ogni Under 21 schierato (dall'inizio o a gara in corso), o,5 punti per ogni Under 21 portato in panchina e non sceso in campo